Access-Control-Allow-Origin: www.risultativolley.it

Venerdì sera 31 marzo a Lainate contro l’Osaf, la prima divisione di coach Monica affronta le padrone di casa, prime assolute in classifica e ancora imbattute alla quartultima giornata di campionato.

Per noi è una partita importante: all’andata abbiamo giocato bene ma non è bastato e l’andamento altalenante della squadra nelle ultime giornate, ha bisogno di confermare la ritrovata concretezza dell’ultima vittoria casalinga.

Per le avversarie è la partita della stagione; la PGS è l’ultimo vero ostacolo che le separa dalla promozione in serie D.

Conosciamo bene questa squadra grazie a un inizio di collaborazione (ancora tiepido ma carico di aspettative) tra le nostre società. Sappiamo che ha un’ottima difesa, una grande sicurezza in ricezione, che sbaglia qualche battuta solo per il fatto che forza sempre al massimo, che ha un attacco formidabile veloce e potente. Tutto ciò grazie al fatto che ha due discreti centri “lavoratori”, una banda che è praticamente un libero aggiunto, come se non bastasse Francesca, libero di livello regionale, proveniente proprio dalla nostra serie C che lo scorso anno ha conquistato la serie nazionale. L’altra banda è una giocatrice completa a terra nonché potente e fulminea a rete che si alterna con l’ancor più potente ed alta attaccante di zona due. A dirigere il tutto un’alzatrice discreta in difesa e bravissima a giocare con precisione e qualità il gioco veloce ai lati. Il tutto condito da anni di gioco d’assieme, grazie ad un ottimo allenatore.

Una squadra predestinata alla promozione con un unico grande difetto che in passato le è stato fatale: la consistenza numerica del gruppo. Vi ho descritto sette giocatrici perchè sono le uniche che hanno giocato e di fatto le uniche presenti se escludiamo la presenza in panchina del libero giovane mai entrata in campo.

La partita non delude le aspettative e le due squadre nel primo set giocano una bellissima pallavolo punto a punto fino al 15 pari; per noi sopra le righe una notevolissima Vanessa, per loro il gioco da zona 2 e zona 4 è effettuato sempre in “tesa”.

Sbagliamo una battuta di troppo e veniamo punite da una serie di 3 “quasi aces” che creano un divario nel punteggio, si gioca ancora punto a punto ma il distacco arriva intatto al 25.

Per il 2° set l’allenatrice Monica decide di sostituire solo Alice in centro con Giulia P. reduce dall’ottima partita della sera prima vinta con la 2° divisione.

Giulia non delude e continua a mostrare l’ottimo livello di gioco delle ultime 4/5 partite che le ho visto fare.

Però ancora non basta, a metà set accade nuovamente di subire un piccolo break che non si riesce più a ricucire. L’allenatrice nel frattempo fa qualche sostituzione, Alice rientra per Noemi, Arianna per Ilaria e Gloria per Laura.

Siamo sotto 2 a 0 ma la consapevolezza di giocare ad alto livello sostiene il morale e nel 3° set le combinazioni offensive di Vanessa, Sofia D. e Giulia P. prendono il sopravvento sul gioco eccezionale ma oramai scontato delle avversarie. In particolare Greta scopre che Giulia P. è inarrestabile e prendendosi il rischio di qualche doppia, la serve da ogni posizione venendo ampiamente ripagata.

Nel 4° set subiamo un brutto parziale proprio all’inizio, l’allenatrice fa entrare anche Giulia N. ma per l’Osaf sembra fatta, invece un punto alla volta le senaghesi si rifanno sotto e acchiappano le avversarie sul 21 pari. C’è la speranza di arrivare al 5° set ma Greta, reduce da una pesante influenza, ha oramai perso un po’ di lucidità mentre le avversarie compiono il massimo sforzo proprio per aggiudicarsi il fine partita.

Si torna a casa con una più che onorevole sconfitta per 3 a 1 come all’andata, a testa alta e con la chiara consapevolezza delle proprie capacità e dei propri limiti.

Una gran bella gara!

MB

X