Access-Control-Allow-Origin: www.risultativolley.it

Domenica 24 marzo 2019.
Campionato PGS Under 16.
New team volley Bollate – PGS Senago 2-3.(13/25-25/21-25/12-19/25-9-15).

A meno di 48 ore di distanza, New Team e PGS si incontrano di nuovo; questa volta sul terreno delle avversarie. Scherzi del calendario…
È un pomeriggio gradevole quello che fa da contorno a questo match; ci ospita una bella, luminosa struttura con annesso campo da calcio e bar…
Birre, prosecchi, gelati e caffè allietano il tutto… I tifosi arrivano con i loro tempi, ma arrivano.
In panchina troviamo coach Andrea e Giancarlo. Lo start game viene dato con qualche minuto di anticipo rispetto alle 18.

Il primo set è un po’ la prosecuzione del match di venerdì sera; Le nostre sono regolari, costanti.
Le padrone di casa non riescono ad opporre una valida resistenza al gioco delle ragazze senaghesi e si chiude con facilità per 25-13.
Si è portati a pensare che il match si svolgerà sulla falsariga dell’incontro precedente e l’inizio del secondo parziale sembra dire questo.
Ci portiamo sul 7-4; Poi la partita, un po’ alla volta cambia.
C’È equilibrio nel punteggio, le nostre mostrano incertezze, le bollatesi iniziano a mostrare un gioco più costruttivo. Sì va sul 11-11, si prosegue a braccetto sino al 20-20, non c’è continuità, le ragazze del New Team sono più regolari ed avviene ciò che sembrava impossibile sino a pochi minuti prima…Le padrone di casa sono cariche e chiudono meritatamente per 25-21.

C’è fermento in panchina e sugli spalti; i commenti non mancano, ma non manca neanche la voglia di tifare da parte dei supporters.
Ci si aspetta una pronta inversione di tendenza rispetto a quello che si è appena visto. La PGS tiene il campo nei primi punti del terzo set;
Ci si porta sul 9-5, poi nuovo blackout; 10-9, per le avversarie.
C’è imbarazzo e preoccupazione sugli spalti; in panchina si prova a dare la scossa, ci sono alcuni cambi.
Nonostante ciò le nostre sono fuori partita, è calato il sipario. Una serie incredibile di errori, le facce spaesate delle ragazze, fanno intuire ciò che sta per succedere.
Il New Team non si fa certo pregare e sale in cattedra, la squadra di casa ha il morale alle stelle e chiude il parziale con un inquietante 25-12…Le nostro sono invisibili.

Sì va’ al quarto set sfiduciati, non si vede l’uscita dal tunnel. Il 9-4 per le bollatesi che appare sul tabellone, dopo alcuni scambi, fa presagire un finale davvero impensabile. Poi, tra i richiami dalla panchina, un po’ di orgoglio, un gran tifo ed un gioco che inizia, in parte, a decollare, si torna finalmente nel match. Si mette il naso avanti sul 14-12, si gioca con più ordine, le avversarie hanno dato il meglio e non sono più efficaci come prima. Ci si libera dai fantasmi, dalle paure che, chi ha vissuto su un rettangolo di gioco ben conosce (il volley è tremendo in questo…), c’è più sicurezza, c’è un “settimo giocatore” sugli spalti che fa sentire la propria vicinanza alle ragazze. Si mescola un po’ tutto questo ed ecco che arriva il 25-19 che fa tirare un sospiro di sollievo.

Panchine al lavoro;
C’È un quinto, ultimo set tutto da seguire…
Equilibrio nella fase iniziale; dopo alcuni scambi, però, i dubbi e le perplessità sembrano davvero cancellate.
Vengono ristabiliti i valori in campo; gioco efficace, buone chiusure da parte delle ragazze. Le padrone di casa non riescono più ad ostacolare il cammino delle nostre e si chiude, dopo un’ora e cinquanta minuti, vittoriosamente per 15-9.

Che dire….
il bicchiere mezzo pieno va’ ricercato nella quinta vittoria consecutiva, in una classifica che ci sorride e nella capacità di aver saputo reagire ad una situazione che era diventata quasi insostenibile.
Questa squadra ha mostrato in più occasioni il proprio valore;
talvolta, questo non avviene …..

Quindi…buon lavoro,

buona continuazione Under 16.

Luigi Pisano

X