Access-Control-Allow-Origin: www.risultativolley.it

Deludente esordio casalingo della B2.

Reduci dalla esaltante vittoria in trasferta della prima di campionato con rimonta dal 2 a 0, le ragazze di Galimberti devono affrontare in casa la “corazzata” “Acciaitubi Picco” di Lecco, un team assemblato con lo scopo dichiarato di vincere il campionato.
Purtroppo l’assenza di Arioli G. riduce al minimo le già poche possibilità di variare il sestetto da parte dell’allenatore.
 I nomi importanti presenti tra le fila senaghesi incutono alle lecchesi lo stesso timore che i loro nomi incutono alle nostre, ne consegue un riscaldamento soft e un inizio gara a suon di battute corte e deboli, pallonetti invece che schiacciate e grandissima attenzione in difesa e a muro.
Si procede punto a punto fino a metà del primo set, quando un paio di attacchi in fast del Picco scavano un solco nel punteggio che la Memit PGS non riesce a colmare, finisce 21 a 25.
L’inizio del secondo  segna la svolta della gara: la squadra di Lecco si sente sicura dei propri mezzi e apre uno show di giocate spettacolari che nascono dalla pregevolissima regia dell’alzatrice e finiscono nelle mani potenti delle altissime schiacciatrici. La squadra di Senago pressata anche in battuta, si smarrisce completamente, il pesante 12 a 25 la dice tutta.
Stessa musica nel terzo, per quello che si vede le avversarie sembrano fuori dalla nostra portata.
Un secco 0 a 3 che complica le cose per coach Galimberti e che lancia a tutto gas le ambizioni del Picco Lecco.
MB
X