Access-Control-Allow-Origin: www.risultativolley.it

MEMIT PGS SENAGO – KING CUP BODIO (VA)  2-3  (9-25/25-16/20-25/25-21/14-16)

MEMIT PGS SENAGO: Pantarotto  3 ; Meccariello 1 ; Safronova  15 ; Piccoli 9 ; Bottan 4 ; Colombo S.  15;               Cucci  14 ; Colombo A. 1 ; Turconi (k) 1 ; Della Canonica (L1) .  N.E.:  Zanette (L2) ; Vizzarri

Costa caro l’inaspettato blackout iniziale nella gara che le ragazze di Coach Salari hanno disputato al centro sportivo di Senago contro Bodio, il forte e attrezzato team di Coach Lucchini. Un inizio che ha visto le biancoazzurre, in un periodo in cui avevano sempre espresso una buona pallavolo, completamente in balìa delle avversarie, presentatesi con il coltello tra i denti alla ricerca di punti fondamentali per i play-off. Brave le senaghesi poi a rimettere in carreggiata la gara e vendere cara la pelle fino al punto, nel quinto set, di avere la possibilità di chiudere la gara a proprio favore al fotofinish, momento in cui la superiore personalità nelle azioni decisive delle atlete di Bodio ha avuta la meglio.

Primo set: Senago schiera Pantarotto in regia con Meccariello in opposto, Safronova e Piccoli in banda, Bottan e Colombo S. al centro con Della Canonica libero. Poco da dire di questo primo parziale. Padrone di casa completamente assenti dalla partita in tutti i reparti, con le ospiti che forzano subito al servizio e in attacco si rendono incontenibili. I parziali sono importanti con Bodio che arriva al primo TOT in vantaggio per 8-3 e al secondo per 16-6. Sul 7-17 Coach Salari cambia regia e posto due inserendo Colombo A. e Turconi al posto di Pantarotto e Meccariello, ma il set è ormai segnato. Finisce inesorabilmente 25-9 a favore di Bodio. Quello che si è visto in questo primo set nella metà campo delle padrone di casa è troppo brutto per essere vero. E infatti la situazione cambia.

Secondo set: per Senago in campo Cucci nel ruolo di opposto che Coach Salari inserisce per avere la presenza di un ricettore in più ad arginare le scorribande delle ospiti. Scelta azzeccata perché il trend della partita cambia. Senago è un’altra squadra per spirito, combattività e reattività, gira al primo TOT sul 8-5 e al secondo sul 16-10. Bodio è sorpreso da questa metamorfosi e poco serve a Coach Lucchini chiedere il tempo sul 13-8. Le ragazze in maglia nera non si scuotono e non riescono a frenare le avversarie che fanno la voce grossa e chiudono per 25-16. Il pubblico tira un sospiro di sollievo: la squadra ora c’è.

Terzo set: Senago riparte sempre con Cucci nell’insolito ruolo di opposto ma si capisce subito che può reggere tranquillamente la doppia fase, braccio pesante e difesa efficace. Bodio parte forte e grazie anche a qualche errore delle senaghesi si trova ben presto sul 1-6. Senago recupera senza affanni ma il primo TOT va a Bodio per 8-7. Al rientro in campo le ospiti allungano con attacchi micidiali e lasciano al palo le locali. 7-11 e Coach Salari decide di chiamare il tempo per riordinare le idee. Ma non sortisce effetti positivi, Bodio gira al secondo TOT in vantaggio per 16-12. Altra rincorsa di Senago che si riavvicina pericolosamente alle rivali. Il tempo chiesto da Bodio sul 16-19 spezza il ritmo delle senaghesi che non riescono a riagguantare il set. Le ospiti chiudono 25-20 a loro favore, ma la sensazione è che la partita sia ampiamente aperta.

Quarto set: si procede punto a punto fino al 8-6 del primo TOT per Senago che comincia di nuovo a spingere con decisione. Safronova e Colombo S. fanno male alle avversarie e permettono alla nostra squadra di arrivare al secondo TOT sul 16-14. Botta e risposta fino al 20-20, con entrambi i tecnici che si spendono in questa fase tutti e due i T.O. a disposizione per cercare di apportare correzioni efficaci. Chiude Senago per 25-21. Si va al quinto e meritato set.

Quinto set: Coach Salari chiede di spingere a mille per questi ultimi 15 minuti anche se le energie fisiche e mentali stanno raggiungendo il limite. Bodio sembra avere più forza in questa fase ed arriva al cambio campo sul 5-8 ma le biancoazzurre non vogliono abdicare, sanno che ci possono provare. Coach Lucchini chiede il tempo sul 11-13 e sul 13-13, teme la foga delle locali. Set molto combattuto. Sul 13-13 Coach Salari gioca il jolly. Fuori Pantarotto e dentro Meccariello per rinforzare il muro. Positivo l’esito: 14-13 per Senago a cui ora manca un solo punto per coronare una rimonta incredibile, ma viene a mancare la cattiveria e la personalità di chiudere. Le biancoazzurre pasticciano ingenuamente e permettono a Bodio prima di pareggiare e poi di chiudere per 14-16, incamerando due punti importanti per la classifica. Per Senago un solo punto non soddisfa Coach Salari, ma per come si era messa la partita dopo il primo set onore alla reazione che le senaghesi hanno avuto di fronte ad una squadra tosta.

Sabato prossimo ci aspetta la lunga trasferta ad Albisola che ci precede di 4 punti.

AP

X