Access-Control-Allow-Origin: www.risultativolley.it

MEMIT PGS SENAGO – UNIABITA CINISELLO  3-2  (16-25/25-20/25-23/16-25/15-11)

MEMIT PGS SENAGO: Pantarotto  1 ; Meccariello 21 (1b) ; Safronova  17 ; Piccoli 9 (2m-2b) ; Vizzarri  2 (1b) ; Colombo S.(K) 17 (2m); Negri 1; D’Antona ; Della Canonica (L). N.E.:  Zanette ; Barbaglia.

Serata di grandi emozioni quella che ha visto affrontarsi al palazzetto di Via di Vittorio le formazioni di coach Salari e le vicine di casa di coach Robbiati, arrivate da Cinisello con l’intenzione di riscattare la partita di andata che le ha viste sconfitte a domicilio per 2-3 e la necessità di incamerare punti preziosi per la zona play off. Quando c’è di mezzo un derby però le partite non sono mai scontate e nonostante la determinazione e la concentrazione che le ospiti hanno avuto, Senago ha dimostrato un carattere, un coraggio e una voglia che ha premiato il grande impegno delle protagoniste locali. Cinisello non ha sottovalutato l’impegno:  nel riscaldamento le squadre si sono studiate con sguardi attenti e concentrati, con uno spirito di sano rispetto sapendo entrambe che la partita sarebbe stata complicata e tutt’altro che una passeggiata. Una partita ottimamente giocata  da tutte le atlete in campo e che alla fine ha premiato le biancoazzurre padrone di casa per 3-2 , le quali si sono scrollate di dosso il periodo negativo che ha accompagnato le performance tirate al quinto set. Dal canto suo Cinisello può consolarsi del fatto che Bodio, l’avversaria che le insidia per la zona play off ha lasciato l’intera posta ad Ivrea , permettendo alle brianzole di perdere  1 solo punto sul gruppo interessato a salire di categoria, ora capeggiato da Canavese.

Primo set: lo schieramento delle padrone di casa vede Pantarotto in palleggio con Meccariello in diagonale a coprire il ruolo di opposto, Safronova e Piccoli in banda, Colombo S. e Vizzarri al centro con Della Canonica libero. Cinisello in avvio di gara parte forte, sfrutta qualche disattenzione delle locali e raggiunge il primo TOT sul 4-8. Nulla da dire, le ospiti vogliono il set con grinta e nonostante il ritorno delle senaghesi si trovano in vantaggio anche sul secondo TOT per 12-16. Fondamentale il muro delle brianzole, preciso. puntuale ed efficace, che ha impedito soprattutto a Safronova di incanalare la partita nella giusta direzione. Cinisello chiude 16-25 meritatamente, ma Senago è ben viva.

Secondo set: stessa formazione per le padrone di casa. Il primo TOT è raggiunto da Cinisello  sul 7-8 dopo un interminabile punto a punto ricco di scambi lunghissimi e spettacolari, segno che la concentrazione di entrambe le squadre è in grande spolvero. Senago continua a crescere e macina gioco e punti, sfiancando il muro di Cinisello che comincia a far fatica nel contenere a dovere le attaccanti di coach Salari che picchiano da ogni zona. Passando per 16-13 al secondo TOT Senago allunga e si aggiudica il set per 25-20. Parità e si ricomincia, ma la sensazione è che sarà una gara lunga e affascinante.

Terzo set: ancora punto a punto con continui cambi palla fino al primo TOT che manda al riposo le squadre sul 8-7. Cinisello non ci sta, recupera e si aggiudica il secondo TOT per un punto: 15-16. Entrambe le tifoserie si sgolano per incitare le proprie beniamine. Safronova ora è incontenibile, scardina la cerniera delle avversarie e accompagna la squadra a chiudere anche questo set a proprio favore 25-23.

Quarto set: complice un calo di concentrazione per aver spinto sull’acceleratore con veemenza, le ragazze di coach Salari partono male e ben presto si trovano sotto per 1-6. Nonostante il recupero (4-6; 5-8), Senago sembra rifiatare in questa  frazione e non riesce ad arginare gli attacchi delle avversarie che girano al secondo TOT sul 9-16. Tra le file della nostra squadra, sul 9-17 trovano spazio le giovani D’antona (2001) per Safronova  e Negri (’99) per Vizzarri che si fanno trovare pronte e reattive a dare battaglia. Ma il set è ormai segnato. Non basta la resistenza delle locali a fermare Cinisello che pareggia i conti dei set aggiudicandosi il quarto per 16-25. Giunge l’ora di giocarsi tutto al tiebreak, come da sentore iniziale.

Quinto set: la tensione aumenta. Safronova sul 3-3 vede sventolare un giallo nei suoi confronti per proteste dopo alcune azioni dubbie che gli arbitri valutano con un metro di giudizio alquanto bizzarro. Cambio campo sul 8-7 e i fantasmi degli ultimi incontri finiti al quinto set fanno capolino tra il pubblico. Ma la storia questa sera cambia: Senago aumenta il ritmo e chiude 15-11. Ovazione e liberazione sugli spalti.

Bella partita, giocata con personalità da tutte le ragazze biancoazzurre, mai dome contro avversarie che le precedano di diversi punti in classifica, e non è la prima volta.

Ottimo l’impatto alla partita per Vizzarri, all’esordio al centro dell’attacco che si è dimostrata reattiva sotto rete ed efficace al servizio, mettendo spesso in difficoltà la ricezione ospite. Un plauso anche alle giovanissime D’Antona e Negri che si sono ben comportate senza sentire la pressione del salto di categoria e che con coraggio hanno risposto “presente”. Un ottimo auspicio per il futuro.

Prossimo impegno: sabato prossimo prima della pausa pasquale lunga trasferta a Torino, per incontrare la prima della classe del Parella che sicuramente ci aspetterà al varco con determinazione sapendo che le ragazze di coach Salari possono mettere in difficoltà chiunque.

AP

X