Access-Control-Allow-Origin: www.risultativolley.it

MEMIT  PGS  SENAGO  –  CANAVESE VOLLEY  3-1  (25-16/25-15/17-25/25-14)

MEMIT PGS SENAGO: Pantarotto  4 ; Meccariello 11 ; Safronova  15 ; Piccoli 9 ; Bottan 15 ; Colombo S.  7; Cucci  1 ; Colombo A. ; Negri ; Della Canonica (L1) .  N.E.:  Turconi (K) ; Zanette (L2)

Dopo la sosta di campionato dello scorso week end si ricomincia con la diciottesima giornata che mette di fronte, al centro sportivo di Senago, le ragazze di Coach Salari e le atlete piemontesi del Canavese Volley, squadra esperta della categoria, ben attrezzata in tutti i reparti, che precede le senaghesi di sette punti a quota 32.

Con capitan Turconi ai box in fase di recupero da un lieve infortunio tocca alla biondissima Safronova, da capitano in campo, il compito di guidare le compagne alla ricerca di una prestigiosa vittoria. Le avversarie di turno si presentano a Senago in formazione tipo, decise a dare battaglia per l’intera posta in palio alla ricerca di importanti punti play-off in un girone in cui la classifica è ancora molto corta. La gara si preannuncia complicata per entrambe le formazioni, Senago sa molto bene quanto le attaccanti eporediesi possono fare male e Canavese sa altrettanto bene che le padrone di casa sono in grado, a dispetto  della posizione in classifica e soprattutto tra le mura amiche, di mettere in grossa difficoltà chiunque.

Le premesse di assistere ad una bella gara ci sono tutte e dopo un’ora e mezza di gioco effettivo, intenso e a tratti spettacolare in entrambi i campi, la serata sorride alle padrone di casa che si portano a casa tre punti pesanti, raccolti dopo un match combattuto e ben giocato. Non traggano in inganno i parziali dei set. Entrambe le squadre non si sono risparmiate, hanno martellato e difeso con costanza tutto il possibile. Le ragazze di Coach Salari hanno interpretato la gara nel modo giusto, scendendo in campo determinate, reattive e con un livello di tensione e concentrazione adeguato che le ha permesso di difendere con precisione gli innumerevoli e potenti attacchi delle piemontesi, che nel corso della gara hanno perso lucidità ed efficacia non trovando un angolo scoperto del campo delle locali. Pochi gli errori delle lombarde, per la verità in gran parte concentrati nel terzo set andato ad appannaggio delle ragazze di Ivrea. Nei restanti set vinti, prestazione di spessore in tutti i reparti per le padrone di casa.

La gara: lo starting six di partenza vede Pantarotto in regia opposta a Meccariello a formare la diagonale, Safronova e Piccoli bande, Bottan e Colombo S. centrali con Della Canonica libero. Il match è subito molto equilibrato, con entrambe le squadre che spingono sull’acceleratore ma non riescono a creare un solco significativo. Il primo TOT vede Canavese girare 8-7 dopo un tira e molla punto a punto e pochissimi errori commessi da entrambi gli schieramenti. Senago c’è con la testa e con un gioco brillante e ordinato manda a punto con continuità tutte le attaccanti biancoazzurre e allunga con decisione piazzando un parziale di 5-0. Time out per Canavese sul 12-8 che non sortisce effetti positivi, con Senago che arriva al secondo TOT sul 16-9 e continua a spingere impietosamente. Canavese non demorde ma vede tutti gli attacchi che con fatica costruisce, preda di una difesa delle padrone di casa che sfiora la perfezione. A poco serve anche il time che le ospiti chiedono sul 21-14. Senago vola e chiude il primo set 25-16.

Secondo set: stessa formazione per le locali e ospiti un po’ disorientate e sorprese dal trovarsi di fronte  una squadra così compatta e determinata. Le senaghesi continuano a macinare gioco e ad impedire alle avversarie di rifiatare e in poco tempo dettano legge giungendo al secondo TOT sul 16-6 e chiedendo inesorabilmente a proprio favore anche il secondo set per 25-15.

Nel terzo set qualcosa si inceppa nella senaghesi che si prendono una pausa soprattutto mentale, regalando errori e offrendo il fianco alle eporediesi che tornano a crederci, alzano l’asticella della prestazione, dimenticano i primi due set in cui non sono riuscite ad esprimersi come avrebbero voluto e spinte dai propri beniamini sugli spalti, riescono a tenere a bada le senaghesi che sono costrette sempre a rincorrere con poca lucidità e si aggiudicano il set per 25-17.

2-1 e si riparte. Coach Salari ricorda alle proprie atlete che si riparte da 0-0, l’atteggiamento è quello giusto e che ripone piena fiducia in loro. Obiettivo raggiunto: terzo set azzerato mentalmente e di nuovo gioco fluido e convincente che non lascia chance ad una Canavese che aveva creduto in una rimonta. Senago chiude 25-14 e mette in bacheca 3 punti fondamentali prima di affrontare la impegnativa trasferta di sabato prossimo a Pinerolo che vedrà Safronova e compagne affrontare all’insolito orario delle 17:30 le giovani atlete della Ford Sara Unionvolley.

Per gli amanti dei numeri e a dimostrazione del fatti che il girone è molto equilibrato e non c’è fino ad ora una favorita assoluta per nessun posto che conta, dalla leadership ai piazzamenti  play-off, un dato curioso che rende onore al duro lavoro settimanale delle nostre beniamine e che fa ben sperare per il futuro è che se confrontiamo le prime cinque giornate del girone di andata con le stesse del girone di ritorno, troviamo Senago, in una ipotetica classifica, al quinto posto con 10 punti dietro la capolista Romagnano che ne ha realizzati 13, a Carcare con 12 punti  ed in compagnia di Bodio e Cinisello anch’esse con un punteggio di 10 punti fatti ma con un quoziente set leggermente migliore. Sono certamente numeri che non contano nulla, ma è importante conoscerli e prenderne spunto per fare sempre meglio.

AP

X