Access-Control-Allow-Origin: www.risultativolley.it

FORD SARA UNIONVOLLEY  –  MEMIT PGS SENAGO  1-3  (21-25/25-19/17-25/14-25)

 

MEMIT PGS SENAGO:  Pantarotto 3 ; Meccariello 17 ; Safronova 15 ; Cucci 8 ; Piccoli ; Colombo S. 13 ;                Bottan 8 ; Della Canonica (L).  NE: Turconi (K) ; Barbaglia ; Negri ; Zanette (L)

Prestazione sottotono quella che le ragazze di Coach Salari hanno messo in campo al palazzetto di Pinerolo contro le giovani e talentuose atlete locali della Ford Sara Unionvolley che, oltre a sfruttare una prestanza fisica importante, hanno dimostrato di avere una reattività nel leggere le situazioni che le senaghesi hanno fatto fatica a ricercare. Complice un livello di attenzione e concentrazione non sempre all’altezza, le più esperte lombarde si trovano spesso a rincorrere con affanno e poca lucidità.  Coach Salari per l’occasione sfodera una grinta inconsueta in molti momenti del match per cercare di scuotere le proprie atlete in evidente difficoltà di applicazione di tutto ciò su cui stanno lavorando in queste settimane e che ultimamente era sempre stato ben interpretato. Sarà stato il fattore campo, l’orario inconsueto o il fatto di incontrare una squadra che, vista la classifica, era stata ingenuamente sottovalutata, ma per portare a casa l’intera posta in palio le biancoazzurre hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie e beneficiare degli innumerevoli errori che le avversarie hanno commesso.

Primo set. Senago mette in campo una formazione così composta: Pantarotto in palleggio con Meccariello opposta, Safronova e Piccoli in banda, Bottan e Colombo S. al centro con Della Canonica libero. Le piemontesi partono subito a razzo sorprendendo le avversarie portandosi prima sul 4-1 e poi sul 8-3 al primo TOT. Le senaghesi sono disorientate ma è un turno impressionante di Colombo S. in battuta che le rimette in riga.  Dodici battute di fila (di cui tre ad aces) mandano in crisi la ricezione di Pinerolo che non riesce a ricostruire e nonostante il T.O. chiesto sul 8-12 si ritrovano al secondo TOT sotto 10-16. Ma non si scoraggiano, rientrano in campo belle toste e ricuciono fino al 19-19, momento in cui Coach Salari chiama il tempo. Pinerolo allunga sul 21-19 ma subisce un break di sei punti con quattro falli in attacco e consegna il primo set a Senago che chiude per 25-19.

Secondo set. Stessa formazione e sostanziale equilibrio fino al 6-6. Ora è Senago che sbaglia molto, sia in attacco che in difesa e si trova in poco tempo sotto (6-8 al TOT) fino al 6-11. Pausa per rifiatare chiesta dalla nostra panchina ma la musica non cambia. Sul 10-15 Cucci entra in campo al posto di Piccoli, in difficoltà con un muro di Pinerolo piuttosto importante che in effetti comincia ad essere meno incisivo di fronte al braccio più pesante che la new entry mette a disposizione dell’attacco di Senago. Il set però pare segnato, Pinerolo ci crede di più e Senago continua ad essere in difficoltà nel prendere le misure in un palazzetto ostico. Le piemontesi chiudono 25-19.

Terzo set. il timore di avere sbagliato l’approccio alla partita e le difficoltà a trovare una tranquillità mentale per gestire meglio i vari momenti fanno temere il peggio. Pinerolo ne approfitta, giunge al primo TOT avanti per 8-4 e vola fino al 12-4 (rientra di nuovo Cucci per Piccoli) prima di subire un parziale di 6-0 da Senago che ricuce il distacco 10-12 e rientra in partita. Da qui in poi le senaghesi si liberano da ansie e paure di sbagliare e fanno la partita: finisce 25-17 per Senago.

Quarto set. Parte bene Pinerolo che forza fino al 5-1, ma Senago ora gioca decisamente meglio, riaggancia l’avversario e lo supera fino al 6-8. Pausa di ristoro in panchina e velocemente si chiude il set per 25-14 a favore delle lombarde.

Un risultato importante che porta Senago a 31 punti in classifica, conquistato in una giornata abbastanza storta e che porta in dote la capacità di reagire con umiltà quando le cose non funzionano come dovrebbero. Prossimo impegno piuttosto severo a Senago contro Bodio, squadra alla ricerca di punti play-off.

 AP

Ndr. Grazie a Isa e Francesco (nella foto sotto) per la diretta Instagram della partita con telecronaca dalla sala regia del palazzetto di Pinerolo.

X