Access-Control-Allow-Origin: www.risultativolley.it

E’ stato divertente ed istruttivo, seguire un gruppo di ragazzine di 15 anni organizzare la sorpresa al proprio Coach, di andarlo a vedere giocare in una partita di Serie D Maschile. La sua reazione, alla vista del gruppo entrare in palestra compatto, è stata un mix di incredulità e gioia, ma contenuto dalla tensione pre-match.

Più volte richiamato dalle ragazze festanti e dal cartellone che lo inneggiava, Coach Andrea è riuscito sempre a tenere lontana l’emozione, giocando e vincendo una partita insieme alla sua squadra, senza sbavature. Alla fine della gara, l’attesissimo tuffo in solitaria e una foto insieme, sono stati il giusto tributo alle ragazze e ad una sorpresa ben riuscita.

Certamente una serata spensierata insieme, non è sufficiente a creare una squadra….. e quindi, la risposta alla domanda iniziale che ci frulla in testa da qualche tempo quale è?

Seguendole costantemente, abbiamo notato svilupparsi tutte le dinamiche tipiche di un gruppo di lavoro; regole, ruoli, sottogruppi, leadership, coesione e soprattutto forme comunicative multiple. Tutte queste parti, sono abbinate all’insieme delle abilità tecniche, atletiche e mentali, anche differenti tra loro, ma che ne stanno costituendo il vero valore sportivo-agonistico di insieme, senza escludere alcuna.

Ma…. ragazze e genitori sappiatelo, è un processo di formazione ancora lungo e pieno di alti e bassicon fughe in avanti e passi indietro.

La risposta alla domanda quindi non esiste…..queste ragazze lo diventeranno in modo naturale, autonomo, non forzato e non richiesto, improvvisamente giocando come una vera e propria squadra, perché avranno iniziato ad avere la stima di aver di fianco sempre la migliore compagna possibile.

Gianca

 

 

X