Allenatori

Il nostro allenatore
– Ha nel Direttore Tecnico l’unico riferimento nell’ambito societario per la pianificazione delle attività sportive.
– Arriva 15 minuti prima dell’orario stabilito per gli allenamenti o ritrovo delle partite e convoca puntualmente le atlete per le partite.
– Indossa gli indumenti messi a disposizione dalla Società.
– Per evitare continue interruzioni dell’allenamento in palestra il cellulare deve essere spento e non si può utilizzare. E’ consentito tenere il cellulare acceso solo in caso di necessità.
– Non fuma in presenza di giocatori, durante gli allenamenti, le partite e negli spogliatoi.
– Educa i giocatori al fair-play ricordando che la pallavolo è passione, divertimento rispetto e instaura un rapporto di massimo rispetto reciproco.
– Al termine di ogni allenamento/partita non abbandona i giocatori da soli negli spogliatoi, ma è l’ultimo ad andar via, dopo aver verificato che tutto sia in ordine.
– Invita i giocatore a farsi la doccia dopo gli allenamenti o partite.
– Lascia il campo in ordine dopo allenamenti o partite, rimettendo il materiale usato al suo posto facendosi aiutare dai ragazzi e provvedere a mantenerlo in ottimo stato.
– Non intraprende iniziative personali, non deve interloquire con i genitori delle atlete soprattutto per questioni di carattere tecnico-sportivo, per giustificare le scelte fatte e lavorare in piena collaborazione con il dirigente di squadra per gli aspetti formativi ed educativi.
– Mette in atto tutto quanto si apprende durante i corsi di aggiornamento e gli incontri con il Responsabile del Settore o la Dirigenza.

– Propone e pretende buoni esempi, conosce i giocatori, la loro personalità, il loro carattere e le loro attitudini; insegna ad avere fiducia ed incoraggiarli a coltivare speranze ed ambizioni realizzabili. Evita aspettative non proporzionate alle effettive capacità e dedica uguale attenzione ad ognuna indipendentemente dalle potenzialità.

Alcuni esempi concreti.
– Nella palestra di via Risorgimento bisogna controllare la porta in fondo in quanto non si chiude bene ( anche per evitare intrusi non visti ), verificare le luci prima di uscire, controllare che le tende siano sempre alzate in quanto il prof Salmaso non ha le chiavi, riporre i palloni, il cestone e gli attrezzi, verificare che le docce siano tutte chiuse compresi i lavandini, raccogliere quanto lasciato in giro dalle atlete.
– Nella palestra di via Monza occorre montare e smontare la rete.
I palloni e bulloni di fissaggio vanno nel cestone e la rete fuori dal cesto, i pali sotto la tribuna, i carrelli nello scantinato fuori dalla porta.
Spegnere le luci, chiudere la porta e il cancelletto.

X