Access-Control-Allow-Origin: www.risultativolley.it
A Lazzate ci aspettavano.

Aspettavano la prima in classifica, pronte a mettercela tutta e hanno giocato la miglior partita possibile per provare a vincere. Determinazione in battuta, difesa all’ultimo tuffo, precisione in attacco, un po’ di fortuna, sono stati gli ingredienti che le brianzole hanno impastato venerdì sera per cuocere le ragazze di coach Monica. Il risultato per loro è stato gratificante, un 3 a 2 che ci toglie imbattibilità e tranquillità.

E pensare che la prima palla giocata sembrava promettere ben altro: si parte al servizio con un’ottima battuta che costringe le avversarie ad una pessima ricezione che vola alta verso il nostro campo, supera la rete e predispone il classico “rigore” che farebbe male a chiunque. Invece le ragazze a rete, capacissime di picchiare senza pietà questa palla regalata, si guardano in faccia e la lasciano cadere tra loro.
La nostra squadra si riprende dallo shock solo sul 9 a 3 per le scatenate avversarie, quando Monica le scuote da un ingiustificato torpore e per poi vincere il set, a evidenziare che comunque sono la squadra da battere.
Ma ha mostrato anche, tutti i nostri limiti della serata, ricezioni incerte, attacchi imprecisi, poca concentrazione e nervosismo,di cui le lazzatesi sono state brave ad approfittarne nei set successivi, per portarsi sul 2 a 1 e nell’ultimo set, recuperando da 8 a 4, fino al finale 15 – 13.
Questa volta coach Monica non è riuscita a trovare il bandolo della matassa, per trovare la formazione con il giusto equilibrio necessario a vincere la gara. Nonostante i numerosi cambi di tutte le atlete, perché le nostre ragazze hanno avuto una resa altalenante nel corso della gara e perché la frustrazione, le ha tolto un po’ di lucidità.
Senza dimenticare le avversarie, che come ho già detto, ce l’hanno messa davvero tutta.
Va beh, nulla è perduto, il campionato è molto lungo e le altre squadre sono tutte alla nostra portata, con il Lazzate ci rifaremo al ritorno in casa.
MB
X